Preverniciato

Acciai preverniciati

Questi prodotti sono costituiti da un substrato di acciaio sul quale viene applicato un rivestimento organico sotto forma di vernice (o polvere) mediante metodo in continuo (coil coating). Ciò permette a questi prodotti di compendiare una enorme varietà di caratteristiche: le diverse proprietà meccaniche garantite dal substrato di acciaio, i massimi livelli di resistenza alla corrosione, la disponibilità di molteplici colori, la variabilità della brillantezza e della finitura superficiale, la compatibilità con l’ambiente, i risparmi economici ed energetici nel processo globale di fabbricazione.

Il materiale che costituisce il substrato è un prodotto di acciaio con o senza rivestimento metallico, a seconda dell’utilizzo:
ZINCATO: è il supporto più utilizzato, poiché il rivestimento di zinco protegge l’acciaio dalla corrosione
LAMINATO A FREDDO: non viene mai impiegato se vi sono rischi di corrosione (quindi tipicamente solo per interni).

In funzione dell’impiego lo strato di vernice/smalto deve essere accordato al momento dell’acquisto.

Il sistema che costituisce il rivestimento può essere ad un solo strato, con determinati requisiti, o applicato come fondo (primer) in vista di applicazioni successive. Può essere multistrato, comprendendo uno strato di fondo, possibilmente uno o più strati intermedi ed uno strato di finitura con tutti i requisiti necessari. 

Settori di impiego:

• Industria delle costruzioni
• Elettrodomestici
• Automotive (sistemi di trasmissione, cinture di sicurezza)
• Imballaggi
• Edilizia civile ed industriale
• Lattonerie
• Coperture
• Rivestimenti

Condizioni tecniche di fornitura:

La norma specifica i requisiti dei prodotti piani di acciaio rivestiti in continuo con materiale organico (nastri rivestiti). In particolare specifica i requisiti prestazionali.
I prodotti considerati sono nastri larghi, fogli tagliati da nastri larghi, nastri larghi cesoiati, nastri laminati con larghezza minore di 600 mm e le bandelle (ricavate da lamiere o da nastri).

La designazione di questi acciai è comprensiva della descrizione completa del substrato di acciaio, del tipo e della massa del rivestimento metallico (dove presente), del simbolo per il materiale organico applicato sulla faccia superiore e, dove richiesto, per quello applicato sulla faccia inferiore, dello spessore nominale in µm del rivestimento organico applicato sulla faccia superiore e, dove necessario, di quello applicato sulla faccia inferiore.

È sempre necessario specificare se lo spessore nominale dell’acciaio preverniciato desiderato sia comprensivo del rivestimento organico applicato sulle due facce o se sia invece da intendersi come lo spessore del substrato e del rivestimento metallico escluso il rivestimento organico (come prescrive la norma).

Scheda tecnica

Scheda tecnica con le vigenti normative europee e le caratteristiche tecniche del prodotto.