Zincato a caldo

Acciai rivestiti di zinco a caldo o zincati a caldo  EN10346:2009

SETTORI DI UTILIZZO

  • Condizionamento

  • Refrigerazione

  • Autovetture

  • Avicolo

  • Essicatoi

  • Ascensoristica

  • Elettrodomestico (frigoriferi, lavatrici, lavastoviglie, piani cucina, vasche da bagno, piatti doccia, scaldabagni, etc…)

Caratteristiche

Questi prodotti sono costituiti da un substrato di acciaio sul quale viene applicato un rivestimento di zinco per immersione a caldo in continuo. La percentuale di zinco contenuta nel rivestimento è superiore al 99%. La caratteristica principale di questi prodotti risiede nella notevole resistenza alla corrosione, offerta dallo zinco in funzione dello spessore del rivestimento; l’immersione a caldo consente di ottenere una vasta gamma di spessori di zinco, anche molto elevati, fino a 600 g/m2 complessivi sulle due facce:

Designazione del rivestimento

peso minimo1)

g/m2

Valori tipici dello spessore del rivestimento per faccia nel singolo spot test

micron

Densità

g/cm3

 

Triplo_spot_test

Singolo_spot_test

Valore tipico

Range

 

Peso del rivestimento di zinco (Z)

Z100

100

85

7

5-12

7,1

 Z140

140

120

10

7-15

 Z200

200

170

14

10-20

Z225

225

195

16

11-22

Z275

275

235

20

15-27

Z350

350

300

25

19-33

Z450

450

385

32

24-42

Z600

600

510

42

32-55

1) I g/m2 includono entrambe le superfici

 

Possono essere forniti con particolari requisiti di finitura del rivestimento, qualità della superficie e protezione superficiale.

La finitura del rivestimento può essere di due tipologie:

FINITURA DEL RIVESTIMENTO

N

NORMALE: consiste in fiori grandi regolari e brillanti

M

MICROFIORE: presenta fiori ridotti e in qualche caso non visibili ad occhio nudo, grazie al contenuto di antimonio e al raffreddamento estremamente controllato

La dimensione e l’aspetto del fiore, così come la sua brillantezza, non influenzano la qualità del rivestimento; tuttavia, se si richiede un particolare requisito di dimensione o brillantezza del fiore, è assolutamente necessario specificarlo al momento dell’ordine.

L’aspetto superficiale può essere di tipo A, B o C; salvo diversa richiesta al momento dell’ordine, il materiale viene fornito con aspetto A.


ASPETTO SUPERFICIALE

A

Sono possibili piccole imperfezioni come piccoli alveoli, variazioni nella grandezza del fiore, macchie scure, leggere graffiature e macchie di passivazione

B

E’ ottenuta tramite skinpass. Con questo tipo di superficie sono possibili piccole imperfezioni come graffi dovuti allo skipass, striature, irregolarità ma non cavità

C

E’ ottenuta tramite skinpass. La miglior superficie non danneggia l'uniformità apparente di un'alta classe di finitura di colore; l’altra superficie deve essere almeno di tipo B

La protezione superficiale può essere di varie tipologie e deve essere opportunamente indicata al momento dell’ordine:

PROTEZIONE SUPERFICIALE

C

Passivazione chimica, tradizionalmente a base di cromo; disponibile anche priva di cromo esavalente in conformità alla Direttiva RoHS; possono rimanere sulla superficie dei residui giallognoli che non alterano le caratteristiche del prodotto

O

Oliatura mediante oli che possono essere rimossi in fase di grassaggio senza compromettere il rivestimento

CO

Combinazione di oliatura e passivazione chimica per migliorare l’effetto protettivo contro la corrosione

S

Passivazione organica, commercialmente indicata con AFP (Anti Finger Print) o SPT (Resin Coating), costituita da una pellicola di polimero contenente inibitori di corrosione; disponibile priva di cromo esavalente; migliora la protezione contro la corrosione, evita la formazione di impronte, facilita lo scorrimento in fase di lavorazione e si comporta da primer in fase di verniciatura

P

Fosfatazione, particolarmente idonea all’applicazione di uno strato successivo di vernice

PO

Combinazione di fosfatazione e oliatura per migliorare la formabilità

U

Senza alcuna protezione, sotto la responsabilità del cliente

Qualunque sia la tipologia di protezione, è molto importante che in fase di trasporto e di stoccaggio i materiali zincati evitino il più possibile il contatto con l’umidità o l’acqua e siano mantenuti in ambiente secco.

Questi acciai sono disponibili nei diversi range di caratteristiche, dalle qualità commerciali (DX51D) a quelle da profondo stampaggio (DX54D e DX56D), dai prodotti da costruzione (S250GD) agli altoresistenziali (HX340LAD), nonché prodotti particolari ed innovativi (come gli acciai dual phase).